Per una storia lgbt a Poetè

Standard

27335008_10154979064102001_1775079161_oNuovo appuntamento giovedì 1° febbraio nel salottino del Chiaja Hotel de Charme, con la rassegna letteraria Poetè in occasione della presentazione del volume “Tribadi, sodomiti, invertite e invertiti, pederasti, femminelle, ermafroditi… per una storia dell’omosessualità, della bisessualità e delle trasgressioni di genere in Italia” (ETS Edizioni) a cura di Umberto Grassi, Vincenzo Lagioia, Gian Paolo Romagnani. Intervengono che ospita Francesco Lepore (caporedattore di GayNews), Paolo Valerio (Presidente Fondazione Genere Identità Cultura) e Daniela Lourdes Falanga (Delegata Politiche Trans di Arcigay Napoli).

La storia dell’omosessualità, della bisessualità, dell’intersessualità e delle trasgressioni di genere conferma la sua rilevanza come indispensabile strumento critico di interpretazione della Storia e dei complessi rapporti di forza che la strutturano. Il volume, infatti, è una raccolta di saggi che fotografa il fermento degli studi storici incentrati sull’omosessualità, la bisessualità e le identità di genere non allineate in Italia.

Gli interventi spaziano dall’analisi filologica allo studio della storia sociale, dalla politica internazionale alla storia del cinema e della letteratura, dalla storia della medicina a quella della filosofia, dalla storia dei movimenti a quella della repressione.

Appuntamento giovedì alle ore 18.30. L’incontro sarà, come di consueto, condito da tè e biscottini. Il Chiaja Hotel De Charme si trova al primo piano di via Chiaia 216 a Napoli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per info e prenotazioni: 349 478 45 45 | claudiofinelli1@virgilio.it | poete_napoli@libero.it

La rassegna gode del sostegno morale di Comune di Napoli, Città Metropolitana di Napoli e Regione Campania e il supporto di Arcigay Napoli, Arcigay Campania, Arcigay Salerno, Coordinamento Campania Rainbow, Lalineascritta, Napoligaypress.it, NPS-Network Persone Sieropositive, Associazione VoloLibero, Fondazione Genere identità Cultura e Osservatorio LGBT.