Omofobia, due aggressioni a Quarto e a Scampia

Standard

omofobia1Due aggressioni di stampo omofobo, si sono verificate negli ultimi giorni a Quarto e a Scampia. Il primo caso, avvenuto sabato scorso, è stato reso noto dalla stessa vittima sul suo profilo Facebook: Dario viene prima importunato sul treno che da Napoli lo porta a Quarto da alcuni ragazzi che lo prendono in giro per il suo abbigliamento e poi, giunto a destinazione, da varie persone che incontra sul percorso che lo porta a casa; ogni richiesta di aiuto cade nel vuoto e anche i Carabinieri a cui si rivolge non fanno nulla.

Il secondo caso viene riportato, invece, da La Repubblica Napoli, vitima un uomo di 36 anni, aggredito da due ragazzi di 14 e 17 anni: l’uomo è stato ferito da una bottiglia che i due ragazzi gli hanno lanciato. In seguito alla denuncia dell’uomo i due minori sono stati individuate e denunciati.

“Nell’ultimo mese – dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli – la situazione si è andata facendo sempre più critica e siamo preoccupati per queste ondata violenta e reazionaria contro la comunità lgbt, che però finalemente denuncia sempre con maggior frequenza. Occorre ora programmare interventi strutturarti nelle scuole e nella società civile, chiediamo ancora una volta che il Comune di Napoli possa finalemte individuare un luogo di accoglienza per le persone gay bisessuali lesbiche e trans vittime di violenza”