Trans uccisa a Fuorigrotta. ATN: “siamo offese, ferite e arrabbiate”

Standard

transfobiaE’ stato ritrovato ieri mattina a Fuorigrotta, all’interno di una macchina il corpo senza vita di una trans con una ferita alla gola, aveva 64 anni ed era conosciuta all’interno della comunità come Piccola Katty. Secondo le prime indiscrezioni, è stato fermato un ragazzo e non si esclude nessuna pista tra cui quella di una rapina o di una lite.

“Abbiamo speso tante parole, abbiamo manifestato e urlato ma tutto sembra uguale a prima – è il grido di dolore di Loredana Rossi di ATN – Associazione Trans Napolicontinuano a uccidere transessuali nell’indifferenza di un paese che con il suo silenzio si fa complice. La conoscevamo bene Piccola Katty, l’ennesima vittima accoltellata ieri a Napoli per questo siamo ferite, offese, arrabbiate, per questo e per tutta la violenza che siamo costrette a subire tutti i giorni diciamo basta!”

L’associazione ATN annuncia, infatti, un sit-in di protesta per martedì 15 marzo alle 11.00 sotto Palazzo San Giacomo per fermare “questa orribile e inaccettabile mattanza”.

“Napoli – denuncia Daniela Lourdes Falanga, responsabile delle Politiche Trans di Arcigay Napoli prima di qualsiasi città europea è messa alla prova ancora una volta e diventano fondamentali quelle politiche di inclusione che prevedono azioni per contrastare il pregiudizio, case d’accoglienza pronte ad ospitare, nel caso di qualsiasi eventualità, donne e uomini trans, lavoro, scuola, formazione, servizi socio-sanitari dedicati”

Diversesono le violenze di genere riportate ogni giorno dalla cronaca e che colpiscono le persone trans: decine, infatti, sono le persone transessuali abusate, costrette alla prostituzione, ad aggressioni fisiche e verbali, e nella maggior parte dei casi perfino ad una degenza non serena, quando dopo un dramma sfiorato tocca doversi curare in camere non appropriate.