“Misteriosofica fine” al Napoli Film Festival

Standard

nff18Dopo essere stato presentato all’ultimo TGLFF – Torino Gay and Lesbian Film Festival, uno dei più antichi festival glbt in Europa, e al Mix glbt di Milano il cortometraggio “Misteriosofica fine di una discesa agli inferi” diretto da Giuseppe Bucci sarà in concorso al Napoli Film Festival.

Interpretato da Imma Villa e tratto da “Scannasurice” di Enzo Moscato nella messa in scena di Carlo Cerciello, il cortometraggio racconta di un femminiello, cantastorie di una Napoli annientata dal terremoto del 1980, che tra le viscere dei quartieri malfamati in cui vive si confronta con se stesso, transessuale senza amore e dignità. Continua a leggere

Il Pride di Napoli si terrà il 24 giugno

Standard

mpon2017È stata stabilita la data per il prossimo Mediterranean Pride of Naples: la manifestazione si terrà il sabato 24 giugno 2017. Ad annunciarlo in un comunicato congiunto, all’indomani delle prime importanti unioni civili celebrate in Campania, sono le associazioni Arcigay Napoli, Arcigay Campania, Arcilesbica Napoli e il Coordinamento Campania Rainbow.

Inserito nel sistema Onda Pride che coinvolgerà tutto il paese, la manifestazione dell’orgoglio napoletano attraverserà la città terminando il proprio percorso sulla meravigliosa passeggiata del lungomare liberato: un Pride che nei giorni in cui si ricorderanno i Moti di Stonewall rilancerà l’idea di una società sempre più accogliente, di una città sempre più attenta e sensibile alle esigenze turistiche delle persone lesbiche, omosessuali, bisessuali e transessuali. Continua a leggere

Apre lo sportello di ATN e Dedalus per persone trans

Standard

atn_logoL’ATN-Associazione Transessuale Napoli annuncia l’apertura del suo sportello insieme alla Cooperativa Dedalus. Allo sportello, che si rivolge principalmente a persone transessuali e transgender, sarà possibile consultare un legale e una psicologa.

Il nuovo servizio fornirà informazioni sulla transizione medico-legale, accompagnamenti sanitari, orientamento ai servizi territoriali, mediazione culturale, consulenza legale in materia di riattribuzione del sesso e del nome, discriminazioni legate all’identità di genere, diritto di famiglia, redazione di contratti di convivenza (anche con patrocinio a spese dello Stato), consulenza psicologica e couseling per genitori, partner e amici di persone transessuali.

Lo sportello proporrà inoltre iniziative culturali e sociali di sensibilizzazione sulla tematica trans e uno spazio di socializzazione.

Lo sportello si trova al II° piano di via Marchese Giuseppe Calmieri 43 a Napoli e sarà aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14 alle 17. Per fissare un appuntamento è possibile chiamare al numero 333 7740209 oppure allo 081 0122973 (negli orari di attività dello sportello).

Prime unioni civili a Napoli. De Magistris: “una pagina importante sulla strada dei diritti civili”

Standard

uc_sanninoSi sono celebrate ieri le prime Unioni civili a Napoli dopo l’approvazione della legge Cirinnà: ad unirsi civilmente Antonello Sannino, Presidente di Arcigay Napoli e Delegato nazionle di Arcigay per lo Sport, e Danilo Di Leo, ballerino del Teatro san Carlo.

A celebrare la cerimonia in Sala Giunta a Palazzo San Giacomo è stato il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris che non ha mancato si sottolineare l’importanza dell’evento: una pagina importantissima nella lotta per i diritti civili in Italia di cui Napoli è stata più volte protagonista e motore

“Oggi – ha affermato il Sindaco al termine della cerimonia, prima di compilare il Registro delle Unioni civili – si stabilisce un’unione giuridica tra due persone che si amano. È una conquista di lotte, seppur parziale e credo che ci sia ancora molto da fare”

Continua a leggere

La favola triste di “Salvatore” in sala Assoli

Standard

foto di Antonio Licari

foto di Antonio Licari

Da venerdì 9 alla Sala Assoli di Napoli andrà in scena “Salvatore – favola triste per voce sola” di e con Silvio Laviano per la regia di Tommaso Tuzzoli

Nel monologo si racconta di un viaggio, una favola fatta di profumi, di colori e di respiri. Una contaminazione di lingue, linguaggi e ritmo. Una discesa leggera verso il cratere centrale dell’Etna, altro protagonista del testo. Il punto di partenza è un grembo materno, il punto d’arrivo un non luogo, dove convivono la follia, il ricordo e la febbre. L’uso del dialetto siciliano Catanese è l’unico mezzo espressivo dell’emozione; invece il racconto, in prima persona, in lingua italiana, detta i tempi dell’azione e crea il mondo del ricordo e del particolare. Continua a leggere

“La Tarantina” in anteprima al PAN

Standard

tarantina_panSarà presentato mercoledì 7 settembre, in anteprima per Napoli, al PAN – Palazzo delle Arti Napoli il film-documento “La Tarantina (Genere: femm(e)nèll)” di Fortunato Calvino.

Si tratta della seconda parte del documentario in cui il drammaturgo napoletano racconta la vita dell’ultimo femminiello dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Il film, presentato alla XXXI edizione del TGLFF – Torino Gay&Lesbian Film Festival 2016 nella Selezione Ufficiale, parteciperà alla prossima edizione del MiFo LGBT Film Festivals di Miami e al QFF Mezipatra di Praga.

Il film è un documento su un personaggio vitale nonostante gli ottant’anni ormai raggiunti, memoria storica di un mondo che va ormai scomparendo. I ricordi della Tarantina (vero nome Carmelo Cosma), femminiello che ha passato gran parte della sua vita tra i vicoli e i bassi napoletano, sono spesso duri e dolorosi ma venati di malinconia: l’arrivo nella Napoli del secondo dopoguerra, l’avvio alla prostituzione, la persecuzione della polizia, la partenza per Roma, dove ha conosciuto Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini e Laura Betti. Continua a leggere