In migliaia a Bagnoli per il Mediterranean Pride of Naples

Standard

bagnoliprideCon il Mediterranean Pride of Naples, ha preso il via ieri l’Onda Pride 2016, la lunga estate dell’orgoglio lgbt italiano. In migliaia hanno attraversato il quartiere Bagnoli-Fuorigrotta per il primo Pride italiano dopo l’approvazione della legge sulle Unioni civili.

Il corteo, radunatosi nel primo pomeriggio a piazzale Tecchio, è arrivato in serata in via della Liberazione a Bagnoli con in prima fila la madrina, l’attrice Cristina Donadio, attraversando tutta via Diocleziano, via Bagnoli, costeggiando l’ex-Italsider per poi addentrarsi all’interno del quartiere al motto di “Diritti alla meta, diritti alla felicità”.

All’esterno dell’ex-base Nato è stata ricordata Piccola Ketty, la trans barbaramente uccisa qualche mese fa proprio in quella zona. Una volta all’interno della struttura, riaperta al pubblico per l’occasione, si sono tenuti gli interventi politici aperti dal Sindaco Luigi De Magistris. Continua a leggere

Elezioni a Salerno: “una campagna elettorale senza cittadini lgbt”

Standard

comune_salernoE’ stata presentata ieri la campagna #afarsalernocominciatu. In vista delle Elezioni Amministrative del prossimo 5 giugno, Arcigay Salerno, infatti, chiede ai candidati al Comune e al Consiglio Comunale di Salerno un impegno chiaro e concreto.

L’associazione ritiene, infatti, che nulla o poco è stato detto sul tema dei diritti civili e delle discriminazioni delle persone gay, lesbiche e transessuali in quella che l’allora Sindaco Vincenzo De Luca definì “città laboratorio” in Europa sul tema dei Diritti Civili.

“Era quest’ultima – si legge in un comunicato dell’associazione – una dichiarazione dell’ex sindaco espressa nel corso delle manifestazioni che organizzammo intorno al Pride regionale del maggio 2012. Molte speranze allora si accesero in chi, come noi, vive sulla propria pelle il peso dell’esclusione e dello stigma sociale. A noi pare che nel dibattito che si sta sviluppando a Salerno intorno alla campagna elettorale si continua a pensare ad una città senza alcuni dei suoi cittadini; senza i cittadinidella comunità lgbt”

Continua a leggere

Elezioni a Benevento: “una breve stagione di sensibilità, poi il nulla”

Standard

comune_beneventoIn occasione delle elezioni amministrative a Benevento, l’Associazione WAND ha presentato a tutti i candidati a Sindaco e Consigliere Comunale una piattaforma di intenti.

L’iniziativa ha come scopo quello di stimolare un voto consapevole ed incentivare la futura amministrazione ad adottare per la prima volta nel proprio programma tematiche di carattere lgbt.

“L’Associazione WAND di Benevento ed i cittadini omosessuali – si legge nella piattaforma politica – hanno vissuto una vita indipendente ricevendo atti discriminatori e politiche di esclusione. In seguito alla brevissima stagione di sensibilità a questa tematica, culminata con il registro delle Unioni Civili, l’interesse e il sostegno dell’amministrazione sono tornati a mancare”

Continua a leggere

Mediterranean Pride of Naples a Bagnoli: per il riscatto di tutte le minoranze

Standard

mpon2016_logoE’ stato presentato ieri il Mediterranean Pride of Naples 2016 che si svolgerà sabato 28 maggio e il cui corteo attraverserà il quartiere Bagnoli-Fuorigrotta.

Il percorso si snoderà, infatti, tra piazzale Tecchio (Fuorigrotta) e via della Liberazione (negli spazi che furono dell’ex-base Nato); la madrina di questa edizione sarà Cristina Donadio, attrice napoletana attualmente sugli schermi televisivi nel ruolo di Scianel in “Gomorra 2”. Il party ufficiale, organizzato dal gruppo La Mamada, si terrà al JD Open Club (in via Barbagallo 115 a Fuorigrotta) a partire dalle 23.45.

Quest’anno il Pride napoletano inaugura l’Onda Pride, la lunga estate dell’orgoglio lgbt italiano ed il primo Pride che si svolge dopo l’approvazione in Parlamento del testo di legge sulle Unioni civili. Continua a leggere

Elezioni Comunali 2016, i candidati lgbt in Campania

Standard

ccr_logoIn vista delle Elezioni Comunali del prosimo 5 giugno, il Coordinamento Campania Rainbow porta all’attenzione della comunità lgbt e degli elettori, tutti quei candidati provenienti dalla società civile che hanno deciso di portare le istanze della comunità lgbt all’interno dei programmi politici dei candidati a Sindaco nei capoluoghi di provincia in Campania.

Oltre ai candidati nella lista DemA al Consiglio Comunale e nelle singole Municipalità in sostegno di Luigi De Magistris a Napoli, vi sono candidati anche negli altri capoluoghi di provincia campani.

A Caserta, in sostegno di Francesco Apperti , nella lista Speranza per Caserta, c’è Laura Sciaudone, prima candidata trans della città e membro dell’Associazione lgbt RAIN.

Proviene invece dall’Associazione WAND di Benevento Giulia Tesauro, candidata nella lista FabBene progetto civico in sostegno di Federica De Nigris.

Lo storico attivista lgbt Emanuele Avagliano (animatore della movida friendly salernitana e promotore, tra gli altri, del progetto DiverCity Salerno) è candidato a Salerno nella lista Davvero Verdi – ecologia & diritti in sostegno dell’attuale Sindaco Vincenzo Napoli. Continua a leggere

Trans aggredita ad Agnano, Sannino (Arcigay): “urge una legge contro omo-transfobia”

Standard

transfobiaSi è verificata la scorsa notte ad Agnano l’ennesima aggressione ai danni di una persona trans: la vittima, appena 22enne, è stata avvicinata in zona Astroni da quattro ragazzi che prima l’hanno aggredita verbalmente e poi accoltellata al braccio.

Assistita e medicata all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, la vittima è stata poi dichiarata fuori pericolo.

L’aggressione avviene a pochi giorni dalla Giornata Internazionale contro l’Omotransfobia (che si è celebrata lo scorso 17 maggio) e a poche settimane di distanza dall’uccisione di una transessuale, sempre a Fuorigrotta.

I due fatti, inoltre, sono avvenuti proprio nella zona che sabato 28 maggio vedrà sfilare il corteo del Mediterranean Pride of Naples 2016 (che partirà da piazzale Tecchio per arrivare a Bagnoli). Continua a leggere

Comunali a Salerno, Adinolfi: “non celebrerò Unioni civili”

Standard

adinolfieadinolfiRaffaele Adinolfi, candidato alla carica di Sindaco al Comune di Salerno (sostenuto dal movimento Popolo della famiglia) [nella foto, a destra] ha dichiarato che, se fosse eletto, non celebrerà le Unioni civili (il cui testo di Legge è stato approvato alla Camera tre giorni fa), affermando anche che farà approvare un regolamento “per garantire ai funzionari il diritto di esercitare l’obiezione di coscienza”.

“Celebrare i matrimoni e le unioni civili è un compito specifico del sindaco – afferma Ottavia Voza, presidente di Arcigay Salernoed è veramente grave che una persona che si candida a svolgere questo ruolo non lo sappia. Questa dichiarazione dimostra solo che Adinolfi non è all’altezza del compito di fare il sindaco, perché ha intenzione di violare la legge, ma soprattutto perché ha la dichiarata intenzione di non rispettare i diritti, acquisiti a norma di legge, di alcuni dei suoi cittadini”

Continua a leggere

Finale di Poetè contro l’omofobia

Standard

poetè_vodkaUltimo appuntamento della stagione martedì 17 maggio nel salottino del Chiaja Hotel De Charme con Poetè, la rassegna letteraria curata da Claudio Finelli in occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia: sarà presentato il libro di Penelope delle Colonne “Vodka & Inferno. La morte fidanzata” (Milena edizioni). Insieme all’autrice partecipa l’editore Moreno Casciello. Letture di Denise Capezza.

I protagonisti del romanzo (primo capitolo di una sega di vampiri) sono Frattaglia e Viktor: entrambi scarti e scartati, uniti da quell’amor che nulla crea e tutto distrugge. Il libro parla di come morte e amore si confondono in un leggiadro vortice nella fredda Russia di fine Ottocento; delle peripezie dei membri della felide famiglia Mickalov che subiscono una macabra trasformazione in vampiri, scoprendo pian piano le grottesche alchimie del mondo della notte; di un Dottore della Peste governato e governatore. Continua a leggere

“Rainbow week”, contro il “nero” dell’omofobia a Benevento

Standard

rainbow_weekDal 16 al 22 maggio a Benevento si svolgerà la Rainbow week: una settimana di dibattiti, proiezioni, mostre, momenti di festa e divertimento organizzati dall’associazione WAND per coprire con i colori dell’arcobaleno il nero dell’omofobia.

Dopo la conferenza stampa di presentazione (lunedì 16), si parte martedì 17 maggio con “WAND in aula”, un’intervento sul bullismo omofobico presso facoltà la di Economia dell’Università degli studi del Sannio (ore 10.00).

Nel corso della settimana sarà proiettato il film “Boys don’t cry” (mercoledì 18 maggio), promosso il dibattito “Vite in transito – Le persone trans si raccontano” (giovedì 19 maggio), inaugurata la mostra fotografica “Il Movimento in mostra” (sabato 21 maggio), si svolgerà il torneo di calcio a 5 “Un calcio all’omofobia” (domenica 22 maggio). Continua a leggere

Le Unioni civili sono legge!

Standard

unioniciviliLa Camera dei Deputati ha approvato ieri sera la legge sulle Unioni civili: il testo (frutto di un accordo trovato tra Partito Democratico Nuovo Centro Destra e con lo stralcio della stepchild adoption) è passato con 372 voti favorevoli, 51 contrari e 99 astensioni.

Il testo estende alle coppie dello stesso sesso i diritti previsti dal matrimonio civile. Sia il premier Matteo Renzi che il Ministro per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi salutano l’evento come “un giorno di festa”. Per Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay è “un grande sollievo, un appuntamento con la storia da troppo tempo rimandato”. Continua a leggere