San Valentino a Pietrarsa: biglietto unico anche per le coppie gay

Standard

pietrarsaDomenica 14 febbraio, in occasione della festa di San Valentino, il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, nell’ambito dell’iniziativa “Innamórati di Napoli con gli Innamoràti di Napoli” (promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Napoli), permetterà tutte le coppie, sia eterosessuali che omosessuali, di usufruire di una speciale promozione 2×1 sull’acquisto del biglietto d’ingresso.

Per l’occasione il polo museale, gestito dalla Fondazione FS Italiane, sarà aperto dalle ore 9.00 alle ore 21.00 e i visitatori saranno accompagnati da un illustre cicerone. Continua a leggere

“Do not disturb” porta Shakespeare in albergo

Standard

donotdisturb_shakespeareDopo l’uscita del libro che raccoglie alcune delle storie più intriganti del format ideato da Mario Gelardi, “Do not disturb” torna il 13 e 14 febbraio al Grand Hotel Parker’s che, in occasione di San Valentino, trasformerà in teatro non solo le abituali camere ma l’intero albergo. Le due nuove stanze, inoltre, saranno dedicate al più grande drammaturgo di tutti i tempi: William Shakespeare.

Le “Shakespear’s rooms”, scritte da Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi, prendono a prestito storie e personaggi del Bardo per calarli in una dimensione contemporanea: un gioco teatrale e narrativo in cui i personaggi del drammaturgo inglese si troveranno a far fronte ad un destino che non è già scritto e prefissato, ma che si può rivoluzionare e che può prendere direzioni inaspettate.

Le due storie sono sì ispirate ai personaggi del Bardo, ma trasportate nell’ambientazione naturale dell’albergo, sviluppandosi e intrecciandosi tra loro. Continua a leggere

Campania Rainbow si rinnova e lancia il Pride regionale di Caserta

Standard

ccr_logoNuovo presidente e nuovo direttivo per il Coordinamento Campania Rainbow (che raggruppa le associazioni che operano a livello regionale nel campo della promozione a la tutela delle persone lgbt) che si dota di 5 coordinatori provinciali e lancia la sua prima iniziativa: il Pride regionale di Caserta previsto per il prossimo giugno.

Il nuovo presidente è Edoardo Palescandolo, anima storica del movimento lgbt campano e nazionale, fondatore negli anni ’70 del FUORI e, in tempi più recenti, presidente onorario di Arcigay Salerno.

“Ho fortemente voluto questa riorganizzazione del CCR – spiega il neo-eletto presidente – oltre che per dar voce alle altre province Campane, per far emergere realtà non metropolitane, sicuramente più interessanti e complesse, e cercare di spostare il baricentro politico del nostro movimento proprio verso queste realtà e sono convinto che solo in questo senso può aver un futuro prolifico il nostro movimento”

Continua a leggere

San Valentino con Arcigay a Villa Pignatelli

Standard

villa-pignatelliIn occasione della festa di San Valentino, domenica 14 febbraio, l’associazione Arcigay Napoli ha organizzato l’evento “Amori e Intrighi a Corte”: un percorso all’interno di Villa Pignatelli Cortés, una delle più belle residenze storiche dell’aristocrazia napoletana di epoca borbonica, dove sarà possibile visitare i nuovi ambienti al primo piano, da poco restaurati e aperti al pubblico dopo oltre 50 anni.

Concepita, oggi, come casa-museo, Villa Pignatelli sarà l’occasione per narrare la storia d’amore tra la Duchessa Rosina, e il Principe Diego Aragona Pignatelli Cortés. Il giardino storico della Villa farà da scenario, invece, al delicato rapporto tra Lady Hamilton e la Regina Maria Carolina d’Asburgo Lorena (moglie di Ferdinando I Re delle due Sicilie) dal cui carteggio si leggeranno alcuni brani. L’ultima parte della visita riguarderà le antiche scuderie che ospitano oggi il Museo delle Carrozze. Continua a leggere

teatro/recensione: un “Week End” con Ruccello

Standard

week-endAnnibale Ruccello scrisse “Week End” nel 1983. Il testo, uno dei suoi meno “praticati”, conclude la trilogia del Teatro da camera (cominciata con “Le cinque rose di Jennifer” e “Notturno di donna con ospiti”) e anticipa i temi dei testi successivi.

L’allestimento di Luca De Bei (che vede Margherita Di Rauso interpretare Ida, la maestra “emancipata” che però tradisce le sue origini provinciali) sottolinea le ossessioni del Ruccello antropologo: un’umanità marginale (rappresentata, in questo caso, dalla zoppia della protagonista), la solitudine che si popola di fantasmi, la favola e l’incubo ma anche la musica (qui quella francese degli anni 30) e la televisione che scandiscono il ritmo, il telefono come mezzo di comunicazione col mondo esterno che, a sua volta, irrompe dalla finestra. Tutti elementi che, insieme all’uso della lingua (altro fil rouge nelle opere di Ruccello) contribuiscono a comporre un quadro d’insieme in cui il confine con il sogno è volutamente ambiguo quasi a voler creare una realtà a se stante.

Visto al Piccolo Bellini di Napoli, mercoledì 3 febbraio 2016.

libri/anteprima: “La biblioteca ritrovata” di Francesco Gnerre

Standard

Proponiamo l’introduzione al volume “La biblioteca ritrovata” di Francesco Gnerre (edizioni Rogas) che sarà presentato venerdì 5 febbraio alle 18.30 al Chiaja Hotel de Charme (via Chiaia 216) nell’ambito della rassegna letteraria Poetè

gnerre_bibliotecaOggi una cultura gay esiste e si diffonde con modalità diverse, in tutto il mondo, anche nei paesi dove sono ancora in vigore leggi esplicitamente omofobe. Negli ultimi anni, grazie anche a internet, ai social network, alle migrazioni di massa, alla ridefinizione del matrimonio, pregiudizi atavici sono in crisi dappertutto, e si può affermare, come ha scritto recentemente un sociologo francese, che “come una cartina di tornasole dell’evoluzione culturale, la questione gay diventa anche un buon parametro per valutare lo stato della democrazia e della modernità di un paese”.

Anche in Italia si registrano notevoli cambiamenti. Una cultura gay da noi è sempre esistita, ma difficilmente viene riconosciuta come tale. Esistono, per fare solo qualche esempio, storie dei movimenti di liberazione gay, ricostruzioni della vita degli omosessuali nei secoli e nei decenni passati, molti testi letterari rappresentano situazioni e personaggi gay, ma il tema, in particolare nella letteratura, non ha trovato ancora una organica sistemazione né nella critica letteraria, né nelle storie della letteratura. Continua a leggere