Fullin legge Fullin al Nuovo Sanità

Standard

fullin_legge_fullinIl 16 e 17 gennaio, l’attore e scrittore Alessandro Fullin porterà per la prima volta a Napoli, sul palco del Nuovo Teatro Sanità, il suo spettacolo “Fullin legge Fullin – Spettacolo leggermente autoreferenziale”.

Noto al grande pubblico per la partecipazione al programma Zelig, Fullin ha concepito, con la sagacia che caratterizza il suo spirito, un monologo in cui raccontarsi attraverso l’arte che più ama: la scrittura.

Dalla lista della spesa agli spensierati aforismi, dalle lettere d’amore alle mail mai inviate, il ritratto di un uomo che molti percepiscono come un comico non vedendolo per quello che realmente è: una missionaria.

Nel tentativo di ripercorrere la sua vita, Fullin mette in piedi un’altalena di emozioni che va da attimi di puro divertimento a momenti dall’accento più malinconico, mostrandosi eccentrico e sensibile agli occhi degli spettatori. Continua a leggere

Fullin legge Fullin al Nuovo Teatro Sanità

Standard

fullin_legge_fullinIl 16 e 17 gennaio, l’attore e scrittore Alessandro Fullin porterà per la prima volta a Napoli, sul palco del Nuovo Teatro Sanità, il suo spettacolo “Fullin legge Fullin – Spettacolo leggermente autoreferenziale”.

Noto al grande pubblico per la partecipazione al programma Zelig, Fullin ha concepito, con la sagacia che caratterizza il suo spirito, un monologo in cui raccontarsi attraverso l’arte che più ama: la scrittura.

Dalla lista della spesa agli spensierati aforismi, dalle lettere d’amore alle mail mai inviate, il ritratto di un uomo che molti percepiscono come un comico non vedendolo per quello che realmente è: una missionaria.

Nel tentativo di ripercorrere la sua vita, Fullin mette in piedi un’altalena di emozioni che va da attimi di puro divertimento a momenti dall’accento più malinconico, mostrandosi eccentrico e sensibile agli occhi degli spettatori. Continua a leggere

“Scende giù per Toledo”, Cirillo è Rosalinda Sprint al Teatro Nuovo

Standard

cirillo_scendegiupertoledoDa venerdì 15 gennaio al Teatro Nuovo di Napoli, l’attore e regista Arturo Cirillo torna a vestire i panni di Rosalinda Sprint, protagonista di “Scende giù per Toledo” presentato in anteprima mondiale al Napoli Teatro Festival del 2014 e tratto dal celebre romanzo di Giuseppe Patroni Griffi

“Scende giù per Toledo” racconta il mondo dei femminielli napoletani: dominato dalla figura di Rosalinda Sprint (attorno alla quale ruotano personaggi che si chiamano Marlene Dietrich, Baronessa, Maria Callas, Viacolvento) è raccontato come un mondo mercenario, aggressivo, spietato e talvolta solidale in contrapposizione alla violenza, alla crudeltà del mondo maschile

Perché l’amore di un uomo resta il sogno irrisolto di Rosalinda, segnato da infelici incontri. Continua a leggere

“Scende giù per Toledo”, Cirillo è Rosalinda Sprint al Teatro Nuovo

Standard

cirillo_scendegiupertoledoDa venerdì 15 gennaio al Teatro Nuovo di Napoli, l’attore e regista Arturo Cirillo torna a vestire i panni di Rosalinda Sprint, protagonista di “Scende giù per Toledo” presentato in anteprima mondiale al Napoli Teatro Festival del 2014 e tratto dal celebre romanzo di Giuseppe Patroni Griffi

“Scende giù per Toledo” racconta il mondo dei femminielli napoletani: dominato dalla figura di Rosalinda Sprint (attorno alla quale ruotano personaggi che si chiamano Marlene Dietrich, Baronessa, Maria Callas, Viacolvento) è raccontato come un mondo mercenario, aggressivo, spietato e talvolta solidale in contrapposizione alla violenza, alla crudeltà del mondo maschile

Perché l’amore di un uomo resta il sogno irrisolto di Rosalinda, segnato da infelici incontri. Continua a leggere

“Do not disturb” a Poetè

Standard

poete_donotdisturb
Primo appuntamento del 2016 con la rassegna letteraria Poetè, giovedì 14 gennaio nel salottino del Chiaja Hotel de Charme. Un appuntamento particolare: Claudio Finelli e Mario Gelardi presentano, infatti, “Do not disturb” (Marchese editore), il libro che raccoglie i testi del format teatrale nato proprio nelle camere dell’hotel di via Chiaia.

Insieme agli autori interviene l’editore Antonio Petrossi. Coordina Milena Cozzolino. Leggono alcuni brani gli attori Carlo Caracciolo, Agostino Chiummariello, Riccardo Ciccarelli, Mario Di Fonzo, Michele Danubio, Cristina Donadio, Irene Grasso, Gennaro Maresca.

Il format teatrale conduce gli spettatori, ed ora anche i lettori, all’interno di camere d’albergo, trasformandoli in indiscreti ficcanaso che osservano tranche de vie colte nel pieno del loro svolgimento. Tutte storie verosimili, alla base delle quali c’è un principio sacrosanto: le cose non sono mai come sembrano essere; i rapporti di relazione tra le persone non sono mai quelli che abbiamo immaginato; i legami e gli affetti seguono traiettorie e percorsi irripetibili, singolari, unici. Sorprendenti. Continua a leggere

“Do not disturb” a Poetè

Standard

poete_donotdisturbPrimo appuntamento del 2016 con la rassegna letteraria Poetè, giovedì 14 gennaio nel salottino del Chiaja Hotel de Charme. Un appuntamento particolare: Claudio Finelli e Mario Gelardi presentano, infatti, “Do not disturb” (Marchese editore), il libro che raccoglie i testi del format teatrale nato proprio nelle camere dell’hotel di via Chiaia.

Insieme agli autori interviene l’editore Antonio Petrossi. Coordina Milena Cozzolino. Leggono alcuni brani gli attori Carlo Caracciolo, Agostino Chiummariello, Riccardo Ciccarelli, Mario Di Fonzo, Michele Danubio, Cristina Donadio, Irene Grasso, Gennaro Maresca.

Il format teatrale conduce gli spettatori, ed ora anche i lettori, all’interno di camere d’albergo, trasformandoli in indiscreti ficcanaso che osservano tranche de vie colte nel pieno del loro svolgimento. Tutte storie verosimili, alla base delle quali c’è un principio sacrosanto: le cose non sono mai come sembrano essere; i rapporti di relazione tra le persone non sono mai quelli che abbiamo immaginato; i legami e gli affetti seguono traiettorie e percorsi irripetibili, singolari, unici. Sorprendenti. Continua a leggere

Unioni Civili. Possenti sul Mattino parla di “simil-matrimonio”

Standard

possenti_mattinoSul quotidiano Il Mattino di venerdì 8 gennaio è apparso un editoriale del filosofo Vittorio Possenti [nella foto] dal titolo “Il simil-matrimonio pagato dai figli” e con sottotitolo “Le unioni civili e la discriminazione dei veri deboli” in cui si avvertono i lettori di “tenere gli occhi aperti dinanzi al gioco che viene praticato da molti anni, con una protervia sorprendente: intendo il richiamo ossessivo al criterio di non discriminazione che cela un inganno”.

Affermazioni gravissime, secondo Arcigay Napoli, dal punto di vista sia umano che civile, a fronte sopratutto delle continue violenze perpetrate ai danni delle persone lgbt. Continua a leggere

Unioni Civili, associazioni in piazza per raccontare l’uguaglianza

Standard

palazzo_madamaIn vista della discussione al Senato del ddl sulle Unioni Civili, le associazioni Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Mit si preparano a mettere in campo una mobilitazione capillare per sabato 23 gennaio: non una ma tante piazze in tutta Italia per dare forza al traguardo dell’uguaglianza.

Inoltre, dal 26 gennaio, ovvero quando a Palazzo Madama sarà in discussione il ddl Cirinnà, è previsto un presidio nei pressi del Senato per testimoniare l’attenzione e l’apprensione per il dibattito in corso. Continua a leggere

Acerra, il Sindaco si giustifica: “niente di sessuale”…

Standard

lettieri_acerra“A novembre 2014 qualcuno ha voluto strumentalizzare la bandiera della pace che sventolava sul Castello Baronale di Acerra, accusandoci di averla confusa con la bandiera dell’orgoglio gay. Oggi si fa il contrario accusandoci di omofobia per delle parole dette non in pubblica assise”

Così risponde il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri [nella foto] alle accuse di “omofobia con la fascia tricolore” lanciate dal Meetup 5 stelle di Acerra e alle richieste di chiarimenti di Arcigay Napoli.

Nessuna discriminazione, quindi, né “alcunché di sessuale” nel definire “femminielli” i suoi contestatori ma solo un’accusa di “travestitismo” politico… Continua a leggere

Acerra, per il Sindaco i suoi detrattori sono “femminielli”…

Standard

lettieri_acerra“Le dichiarazioni del Sindaco di Acerra, se confermate, sono gravissime, ancora più gravi perché fatte da un uomo delle istituzioni durante le sue funzioni”

E’ quanto dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli in riferimento alle esternazioni di Raffaele Lettieri, sindaco di Acerra [nella foto], che nel corso dell’assise di fine anno ha definitivo coloro che lo contestavano sui social network, dei “femminielli”.

A renderlo noto sono i componenti del Meetup 5 Stelle di Acerra che da mesi chiedono le dimissioni del Sindaco per la sua gestione dittatoriale dell’Amministrazione Comunale, e che etichettano queste dichiarazioni come vera e propria “omofobia con la fascia tricolore”. Continua a leggere