“Il sentiero dei passi pericolosi”, Bouchard al NEST

Standard

Sabato 19 novembre al termine dello spettacolo, Michel Marc Bouchard incontrerà il pubblico. L’incontro sarà moderato da Michele Mele, art manager per la compagnia Stabile/mobile Antonio Latella e docente di organizzazione teatrale Accademia Silvio d’Amico.

bouchardSabato 19 e domenica 20 novembre al NEST – Napoli Est Teatro andrà in scena “Il sentiero dei passi pericolosi” di Michel Marc Bouchard per la regia di Simone Schiocca e l’interpretazione di Mauro Parrinello, Andrea Fazzari e Matteo Sintucci.

Protagonisti della piéce sono tre fratelli molto diversi fra loro: il piccolo borghese Carl, il gallerista omosessuale Ambroise e il silenzioso Victor. Il giorno delle nozze di uno di loro viaggiano insieme verso il luogo della cerimonia ma si perdono in una foresta. In questa solitudine sono costretti a parlarsi: s’illuminano così, violentemente, episodi del loro passato. Continua a leggere

anteprima/libri: “La pecora rosa”

Standard

Proponiamo in anteprima un estratto da “La pecora rosa” di Carlo Kik Misaki Ditto che sarà presentato venerdì 4 novembre alle 18.30 al Chiaja Hotel de Charme (via Chiaia 216 a Napoli) nell’ambito della rassegna Poetè

la-pecora-rosaLa canzone va avanti, io ballo, mi dimeno, avrò avuto circa sei anni, sono al centro della stanza, le sedie ed il tavolo sono state tutte spostate per farmi spazio, come succede alle feste di famiglia, dopo il pranzo c’è lo show dei bambini. Tutti mi sono intorno, mi scrutano, mi guardano, commentano, ridacchiano? A me non importa, esistiamo solo io e Madonna, la sua ipnotica canzoncina.

Esprimo la mia felicità ballando e girando su me stesso, fino quasi a cadere, i miei cuginetti maschi sono di là a giocare con i trenini, io no, giro, giro e giro, mi vedo solo di sfuggita dal riflesso del vetro della credenza,confondo le immagini, le persone, le luci diventano un tutt’uno e canto nel mio inglese inventato. Mi fermo solo per riavviare la cassetta, lo faccio da solo, riparto e me ne frego.

“Camere separate” al NEST, omaggio a Tondelli 25 anni dopo

Standard

camereseparateA 25 anni dalla morte, Andrea Adriatico rende omaggio a Pier Vittorio Tondelli portando a teatro “Camere separate”. Lo spettacolo, interpretato da Alberto Baraghini e Stefano Toffanin, sarà messo in scena il 5 e 6 novembre al NEST Napoli Est Teatro di San Giovanni a Teduccio (Na).

Adriatico getta uno sguardo sul romanzo autobiografico di Tondelli trasformandolo in uno spettacolo, dal titolo “Biglietti da Camere Separate”, che mette a nudo i rapporti d’amore, il sesso, l’idea di costruire nuovi patti per nuove relazioni di coppia, fra due uomini.

Protagonista è Leo, scrittore omosessuale che deve fare i conti con un lutto importante nella sua esistenza. Sarà l’occasione per inseguire le tracce di sé disseminate nel tempo di una vita, dall’adolescenza inquieta in un paese della provincia padana al successo editoriale e ai viaggi per l’Europa mentre la geografia politica ed emozionale di un intero continente cambia pelle. Ma le “camere separate” sono anche la richiesta di un modello d’amore, capace di esprimersi solo per prossimità e mai per convivenze troppo opprimenti. Continua a leggere

Doppio Poetè queer al Chiaja Hotel

Standard

poete_queerNuovo appuntamento nel salottino del Chiaja Hotel de Charme con la rassegna letteraria Poetè. Quello di venerdì 4 novembre/strong> sarà un doppio appuntamento all’insegna del queer.

Ospiti del salotto letterario curato da Claudio Finelli saranno Carlo Kik Misaki Ditto e Emiliano Reali che presentano rispettivamente “La pecora rosa” (StreetLib) e “Maschio o femmina?” (Meridiano Zero). Interverrà insieme agli autori Carmen Ferrara, Delegata Questioni Queer di Arcigay Napoli e creartice campagna #maqualegender. Letture a cura di Marco Sgamato.

“La Pecora Rosa” racconta il trentesimo anno di vita di Claudio, un Bridget Jones gay, alle prese con la giungla dei locali delle chat e con un mondo che ama ma da cui si allontana. In “Maschio o Femmina?”, invece, si intrecciano tante vite che hanno in comune l’enigma che dà il titolo al volume (seguito di “Se Bambi fosse trans?”) e che conduce i personaggi all’esaltazione o alla follia. Continua a leggere

“Fuje Filumena” al Nuovo Sanità

Standard

credendino_filumenaLa stagione del Nuovo Teatro Sanità prosegue venerdì 21 ottobre con lo spettacolo “Fuje Filumena”, scritto e diretto da Peppe Fonzo e interpretato da Luigi Credendino.

La compagnia beneventana Magnifico Visbaal porta sul palco di piazzetta San Vincenzo la riscrittura al maschile di un testo della tradizione teatrale partenopea: “Filumena Marturano”.

La protagonista eduardiana diventa nella rivisitazione modernizzata di Fonzo un ragazzo travestito che inizia a tredici anni a lavorare in una casa di malaffare e prosegue fino all’incontro fatale con Domenico, sciupafemmine e pregiudicato, che perde la testa per lui. Le conseguenze saranno tragicamente diverse da quelle dell’opera originale, perché ad essere profondamente cambiato è il cinico e spietato mondo attuale. Continua a leggere

Con Fabio Brescia prende il via l’ottava edizione di Poetè

Standard

poete_bresciaSi inaugura giovedì 20 ottobre nel salottino del Chiaja Hotel de Charme l’ottava edizione di Poetè, il salotto letterario curato da Claudio Finelli che quest’anno si presenta con un nuovo claim: Perché qui la cultura è di casa, che insiste sulla centralità della cultura e sulla condivisione di essa come mezzo per scardinare pregiudizi, stereotipi e luoghi comuni.

L’idea di Poetè è quella di presentare libri e autori che raccontano storie che altrimenti resterebbero nell’ombra: storie che sono dimenticate e tenute ai margini, che sembra riguardino solo alcuni mentre invece devono diventare patrimonio di tutti, nell’ottica dell’inclusione e della condivisione.

A dare il via a questa nuova edizione sarà sarà l’attore, scrittore e conduttore radiofonico Fabio Brescia che presenta in anteprima il suo ultimo libro: “La ragazza di Terezin” (Homo Scrivens). Continua a leggere

Pompei al tramonto con Arcigay

Standard

pompei_tramontoArcigay Napoli, in occasione delle Domeniche al Museo, propone domenica 2 ottobre una visita guidata agli Scavi Archeologici di Pompei.

Il tramonto accompagnerà i visitatori durante il viaggio nel sito archeologico più famoso e affascinante del mondo: i colori, le visioni e i suoni dell’imbrunire mostreranno ai partecipanti una città del tutto inedita. Un percorso suggestivo ed affascinante in cui respirare l’atmosfera della vita nell’antichità; quella pubblica e sopratutto quella privata attraverso la visita alle nuove Domus restaurate e aperte di recente al pubblico. Continua a leggere

“Misteriosofica fine” al Napoli Film Festival

Standard

nff18Dopo essere stato presentato all’ultimo TGLFF – Torino Gay and Lesbian Film Festival, uno dei più antichi festival glbt in Europa, e al Mix glbt di Milano il cortometraggio “Misteriosofica fine di una discesa agli inferi” diretto da Giuseppe Bucci sarà in concorso al Napoli Film Festival.

Interpretato da Imma Villa e tratto da “Scannasurice” di Enzo Moscato nella messa in scena di Carlo Cerciello, il cortometraggio racconta di un femminiello, cantastorie di una Napoli annientata dal terremoto del 1980, che tra le viscere dei quartieri malfamati in cui vive si confronta con se stesso, transessuale senza amore e dignità. Continua a leggere

“La Tarantina” in anteprima al PAN

Standard

tarantina_panSarà presentato mercoledì 7 settembre, in anteprima per Napoli, al PAN – Palazzo delle Arti Napoli il film-documento “La Tarantina (Genere: femm(e)nèll)” di Fortunato Calvino.

Si tratta della seconda parte del documentario in cui il drammaturgo napoletano racconta la vita dell’ultimo femminiello dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Il film, presentato alla XXXI edizione del TGLFF – Torino Gay&Lesbian Film Festival 2016 nella Selezione Ufficiale, parteciperà alla prossima edizione del MiFo LGBT Film Festivals di Miami e al QFF Mezipatra di Praga.

Il film è un documento su un personaggio vitale nonostante gli ottant’anni ormai raggiunti, memoria storica di un mondo che va ormai scomparendo. I ricordi della Tarantina (vero nome Carmelo Cosma), femminiello che ha passato gran parte della sua vita tra i vicoli e i bassi napoletano, sono spesso duri e dolorosi ma venati di malinconia: l’arrivo nella Napoli del secondo dopoguerra, l’avvio alla prostituzione, la persecuzione della polizia, la partenza per Roma, dove ha conosciuto Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini e Laura Betti. Continua a leggere

Una notte al Museo con Arcigay Napoli

Standard

nottealmuseoGiovedì 28 luglio, in occasione dei Giovedì dell’Arte, l’associazione Arcigay Napoli propone un evento dal titolo “La notte degli dei e degli eroi. Itinerari tra Mito, Eros e Natura”

Si tratta di una visita serale alle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, uno dei più importanti nel mondo per l’archeologia classica: voluto nel 1777 da Re Ferdinando IV di Borbone e inaugurato nel 1816 come “Real Museo Borbonico”, con l’unità d’Italia assume la nuova denominazione di “Museo Nazionale”.

Al suo interno sono conservate alcune collezioni di valore europeo: la collezione Farnese (voluta da Papa Alessandro III Farnese e composta da antichità rinvenute nella zona delle Terme di Caracalla), la collezione Egizia, la collezione dei Mosaici (provenienti dalle case vesuviane da cui sono stati staccati in età borbonica) e il Gabinetto segreto (per molti anni chiuso al pubblico e contenente materiali di soggetto erotico raccolti nel 700). Continua a leggere