“Una semplice verità” alla Casina Pompeiana

Video

Martedì 17 Aprile presso la Casina Pompeiana di Napoli si presenterà il cortometraggio “Una Semplice Verità” scritto e diretto da Cinzia Mirabella. Protagonista del film è Giulia Montanarini insieme a Pietro De Silva, Giovanni Allocca e la stessa Mirabella.

Il cortometraggio mette in luce la grave problematica dell’omofobia all’interno delle mura domestiche: la storia si svolge sull’isola d’Ischia, in un commissariato un uomo e una donna sono interrogati da un commissario donna. La ragazza ha denunciato il padre per averla malmenata dopo aver scoperto che conviveva con un’altra donna. Continua a leggere

A Roma la prima nazionale de “La Tarantina”

Standard

2018-10-03-Foto-Tarantina-2018-(3)Sarà in scena in prima nazionale, dal 27 Marzo all’OFF/OFF Theatre di Roma lo spettacolo “La Tarantina” del drammaturgo e regista napoletano Fortunato Calvino che racconta la vita dell’ultimo femminéllo dei quartieri spagnoli. In scena gli attori Luigi Credendino, Roberto Maiello e Antonio Clemente.

La Tarantina (al secolo Carmelo Cosa) di origini pugliesi arriva a Napoli subito dopo la guerra ancora minorenne. Nella piéce-testimonianza si racconta il suo avvio alla prostituzione, le persecuzioni della polizia e la partenza per Roma, dove visse la sua personale e trasgressiva dolcevita, conoscendo nomi come Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini, Laura Betti, Goffredo Parise e Novella Parigini, la pittrice famosa per le sue donne con gli occhi di gatto, che la ebbe più volte come modella. Continua a leggere

Concerto per Sandro Penna al Nuovo Sanità

Standard

concertoperpennaPino Strabioli torna al Nuovo Teatro Sanità con un omaggio in note e parole a un grande poeta del Novecento. “Concerto per Sandro Penna”, scritto da Elio Pecora e dallo stesso Strabioli che ne è anche interprete, sarà in scena sabato 3 e domenica 4 febbraio.

Strabioli ci racconta Sandro Penna – «il solo poeta italiano che abbia parlato a gola spiegata dicendo chiaramente chi era e che cosa voleva», come disse di lui Cesare Garboli – ripercorrendo con ironia sottile, leggerezza e disincanto, sfrontatezza e garbo, la sua vita, in una serata che è anche un omaggio al grande Paolo Poli, scomparso quasi due anni fa.

«Lui provava a raccontare della sua sessualità in modo felice – spiega Strabioli – anche se erano anni, quelli in cui lui ha vissuto, estremamente difficili per gli omosessuali perché c’era un’incredibile omofobia. Lui, però con quel candore che gli è proprio, ce li ha descritti facendoli apparire come anni felici»

In scena insieme a Strabioli gli attori Alberto Melone e Stefano La Cava con l’accompagnamento musicale di Marcello Fiorini.
Orario spettacoli: ore 21.00 (sabato), ore 18.00 (domenica). Costo del biglietto: 12 euro

Il Nuovo Teatro Sanità si trova in piazzetta San Vincenzo 1 (Rione Sanità) a Napoli. Per info e prenotazioni al 3396666426 oppure all’indirizzo email info@nuovoteatrosanita.it.

Per una storia lgbt a Poetè

Standard

27335008_10154979064102001_1775079161_oNuovo appuntamento giovedì 1° febbraio nel salottino del Chiaja Hotel de Charme, con la rassegna letteraria Poetè in occasione della presentazione del volume “Tribadi, sodomiti, invertite e invertiti, pederasti, femminelle, ermafroditi… per una storia dell’omosessualità, della bisessualità e delle trasgressioni di genere in Italia” (ETS Edizioni) a cura di Umberto Grassi, Vincenzo Lagioia, Gian Paolo Romagnani. Intervengono che ospita Francesco Lepore (caporedattore di GayNews), Paolo Valerio (Presidente Fondazione Genere Identità Cultura) e Daniela Lourdes Falanga (Delegata Politiche Trans di Arcigay Napoli).

La storia dell’omosessualità, della bisessualità, dell’intersessualità e delle trasgressioni di genere conferma la sua rilevanza come indispensabile strumento critico di interpretazione della Storia e dei complessi rapporti di forza che la strutturano. Il volume, infatti, è una raccolta di saggi che fotografa il fermento degli studi storici incentrati sull’omosessualità, la bisessualità e le identità di genere non allineate in Italia. Continua a leggere

“Glam city” al Nuovo Teatro Sanità

Standard

Glam-City4Sarà in scena al Nuovo Teatro Sanità da venerdì 26 gennaio lo spettacolo “Glam city” adattamento dell’omonimo romanzo di Domenico Trischitta, interpretato da Silvio Laviano, per la regia di Nicola Alberto Orofino.

Protagonista è Gerry Garozzo, un ragazzo diverso della Catania anni ’70 che sogna di entrare nel mondo dello spettacolo. A Catania, la sua glam city, assieme ad altri variopinti amici tenterà una rivoluzione di costume, fatta di travestitismo e trasgressione, ma presto dovrà fare i conti con il suo sogno miseramente infranto.

Ma “Glam city” è anche la storia di una città che ieri come oggi vive la contraddizione di essere luogo di provincia disperatamente alla ricerca di un riscatto: da sempre legata alle tradizioni della sua festa, del suo teatro, dei suoi quartieri sgarrupati, dei suoi cittadini strafottenti, di una movida sfrenata e apparentemente spensierata, eternamente in cerca e forse per questo mai contenta; proiettata sempre verso un glam che riesce raramente a realizzare, ed è forse per questo che la piccola city, schiacciata fra il vulcano e il mare, resta eternamente uguale a se stessa. Continua a leggere

“Il gender: la stesura definitiva”, Dario Accolla a Poetè

Standard

poete_accollaNuovo appuntamento giovedì 9 novembre nel salottino del Chiaja Hotel de Charme, con la rassegna letteraria Poetè che ospita il blogger, attivista e scrittore Dario Accolla per presentare il suo volume “Il gender: la stesura definitiva” (Villaggio Maori). Letture a cura di Carlo Liccardo.

Il libro si propone di affrontare la questione seguendo un doppio binario: quello dell’ironia, fornendo una chiave di lettura sulla qualità del dibattito che si è svolto fino ad ora; e quello di un’informazione più rigorosa, attraverso la documentazione giornalistica e attraverso i contributi e gli studi di esperti ed esperte del settore. Continua a leggere

“Personae”, Franco Buffoni a Poetè

Standard

poete_buffoniNuovo appuntamento giovedì 26 ottobre nel salottino del Chiaja Hotel de Charme, con la rassegna letteraria Poetè che ospita, com’è ormai consuetudine ogni anno, il poeta Franco Buffoni per presentare il suo ultimo volume dal titolo “Personae” (Manni editori).

Dramma in cinque atti e un prologo, il libro è un’opera teatrale profondamente legata all’attualità, pronta per essere rappresentata e discussa. Ma può anche essere letta come un romanzo in versi, oppure, più semplicemente, come l’ultimo libro di poesia di uno dei maggiori poeti italiani contemporanei.

Dopo l’attacco al teatro dove è in corso il concerto-revival del gruppo rock dal grande passato (il riferimento al Bataclan è evidente), quattro personaggi “ritornanti” discutono tra loro sullo sfondo del lapsus di un cronista tv: “I quattro sono morti in modo non grave”. Poiché la tv non può mentire, fino alla rettifica i “revenant” tornano vivi. E quei pochi istanti si dilatano fino a coprire il tempo della rappresentazione. Continua a leggere

“Armiamoci d’amore”, al via la nona edizione di Poetè

Standard

armiamocidamore La nona edizione di Poetè, la rassegna letteraria curata da Claudio Finelli, prenderà il via venerdì 20 ottobre con un appuntamento speciale al Decumani Hotel de Charme.

Sarà presentato il volume “Nella mente e nell’anima” di Stefano Fusella (Graus editore). Interverranno Maria Linda Fusella e l’antropologo Ulrich van Loyen; letture a cura di Valerio Malorni; musiche di Elia Lituani.

Da giovedì 26 ottobre la rassegna, in cui claim di quest’anno è “Armiamoci d’amore”, riprenderà la sua collocazione solita al Chiaja Hotel de Charme e nel corso della stagione ospiterà tra gli autori nuovi e vecchi amici della rassegna (come Franco Buffoni, Luca Baldoni, Antonella Cilento, Antonella Ossorio), concentrando l’attenzione sulla tematica lgbt presentando testi di Antonello Dose, Paolo Valerio, Dario Accolla, Francesco Lepore, Carlo Kik Misaki Ditto e Placido Seminara Battiato di Lampedusa e dedicando due appuntamenti speciali al TDoR – Transgender Day of Remembrance e alla Giornata Mondiale contro l’Aids. Continua a leggere

Un libro contro l’omofobia: le parole della discriminazione “addosso”

Standard

mocciola_addossoSarà presentato venerdì 22 settembre al Teatro TRAM il volume fotografico “Addosso. Le parole dell’omofobia” curato da Antonio Mocciola con le foto di Carmine Miceli (iemme edizioni, 2017)

Insieme agli autori interverranno l’editore Luigi Solito e lo psicologo Rosario Esposito, modera il giornalista Gianmarco Cesario. A seguire performance live a cura di Marco Prato con la partecipazione di Noemi Cognigni, Andrea Giuliano e Armando Capasso; interventi musicali di Marcello Vitale.

Utilizzando la tecnica della scrittura su corpo, Mocciola denuncia la condizione di deplorevole degrado in cui versa l’Italia di oggi: sui corpi nudi di uomini e donne l’autore ha scritto 120 frasi omofobe, tratte dall’ampio repertorio di personaggi politici, ecclesiastici, istituzionali. Frasi gravissime, amplificate dai media che hanno contribuito all’isolamento sociale di tante persone e dato fiato al bullismo verso tanti giovanissimi che, nei peggiori dei casi, non hanno saputo reggere al dolore inferto da una società invelenita. Continua a leggere

Davide Martini al Kings Bear per il primo FiorDiFavola Time

Standard

fiordifavola_martiniMercoledì 19 luglio al Kings Bear sarà presentato il volume “Ti dirò un segreto” di Davide Martini (Fandango Playground). L’incontro inaugura il nuovo format FiorDiFavola Time ideato e curato da Claudio Finelli.

Il libro racconta la storia di Lorenzo e Riccardo, una coppia solo in apparenza inossidabile. In realtà il loro rapporto è in crisi, minato da stanchezze e recriminazioni. Un viaggio a Madrid impone a Lorenzo l’incontro con un mondo nuovo di relazioni, apparentemente più libero. A incarnare questa nuova energia e questo nuovo slancio è una comunità di personaggi strambi e vitali, ciascuno di loro destinato a sovvertire ruoli e categorie. Il leader indiscusso di questa comunità variegata è Ibai, un giovane dj e regista basco che avrà l’effetto di scombinare il terreno sentimentale e affettivo di tutti i protagonisti, costretti a riflettere su di sé e sulle proprie vite.

Appuntamento mercoledì alle ore 20.30. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Il Kings Bear si trova in piazzetta Portanova 8 a Napoli.
Per info: 349 47 84 545 | claudio@arcigaynapoli.org