Baci a San Valentino con Arcigay Napoli e Ivan Cotroneo

Standard

unbacio_cotroneoCome ogni anno, in concomitanza con la festa di San Valentino, l’associazione Arcigay Napoli ha programmato una serie di eventi per celebrare l’amore tra persone dello stesso sesso. Un’occasione quest’anno particolarmente significativa: si tratta, infatti, della prima festa degli innamorati dopo l’approvazione della legge Cirinnà che regolamenta le Unioni civili.

Martedì 14 febbraio presso laFeltrinelli Libri e Musica si terrà un incontro con Ivan Cotroneo in occasione dell’uscita in home video del suo film “Un bacio”; a parlarne con lo scrittore e regista ci sarà Claudio Finelli, responsabile cultura nazionale di Arcigay. A seguire in piazza dei Martiri si terrà, invece, il flash mob organizzato dal gruppo I’m gay anyproblem? in collaborazione con il Gruppo Giovani di Arcigay Napoli: i partecipanti si scambieranno un lungo bacio collettivo contro l’odio e contro l’omofobia e la transfobia. Continua a leggere

“Oriented” inaugura Cinepride a Caserta

Standard

oriented-locMartedì 7 febbraio con “Oriented” di Jake Witzenfeld si inaugura presso la sede di Rain Arcigay Caserta la rassegna Cinepride, un forum cinematografico incentrato su lungometraggi che trattino di tematiche omosessuali e transgender.

Ambientato a Tel Aviv durante il conflitto israeliano-palestinese del 2014, il film racconta le vicende di tre omosessuali palestinesi: Khader (ripudiato dalla sua famiglia che convive con il fidanzato ebreo), Fadi (nazionalista palestinese che si innamora di un nazionalista israeliano) e Naim (che non è dichiarato).

Ad unire i tre un forte desiderio di cambiamento di fronte a una situazione apparentemente senza speranza: determinati, infatti, a “cambiare la loro realtà” formano un gruppo per un movimento di resistenza non-violenta, una lotta culturale per la parità di genere e di nazione. Attraverso il loro attivismo ci dimostrano cosa significa crescere con il peso di un’identità multi-sfaccettata. Continua a leggere

“NapoliDivine”, il cinema contro il pregiudizio

Standard

napolidivineArriva a Napoli la rassegna cinematografica NapoliDivine, dedicata ai temi dell’identità di genere, della disabilità e delle migrazioni: sotto la direzione artistica di Claudio Finelli sarà proposta una retrospettiva del Divine Queer Festival di Torino insieme a contributi originali legati al contesto partenopeo.

L’evento si svolgerà in due momenti distinti ma strettamente integrati: il primo dedicato alle scuole, il secondo a tutta la cittadinanza. Nei giorni 14 e 15 dicembre, infatti, al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli si svolgeranno le proiezioni rivolte agli studenti (nella convinzione che la cultura delle differenze sia un valore fondamentale nella formazione dell’individuo)

Nei giorni 20 e 21 dicembre presso Officine Gomitoli si terranno, invece, le proiezioni aperte a tutti. Ad aprire e chiudere la rassegna sarà il documentario “Priscilla in Mykonos” di Daniele Sartori (2015) dedicato alla storia umana e artistica della drag queen Priscilla che è anche madrina dell’evento. Continua a leggere

“Misteriosofica fine” al Napoli Film Festival

Standard

nff18Dopo essere stato presentato all’ultimo TGLFF – Torino Gay and Lesbian Film Festival, uno dei più antichi festival glbt in Europa, e al Mix glbt di Milano il cortometraggio “Misteriosofica fine di una discesa agli inferi” diretto da Giuseppe Bucci sarà in concorso al Napoli Film Festival.

Interpretato da Imma Villa e tratto da “Scannasurice” di Enzo Moscato nella messa in scena di Carlo Cerciello, il cortometraggio racconta di un femminiello, cantastorie di una Napoli annientata dal terremoto del 1980, che tra le viscere dei quartieri malfamati in cui vive si confronta con se stesso, transessuale senza amore e dignità. Continua a leggere

“The Danish Girl” sotto le stelle a Città della Scienza

Standard

danish-girlSabato 9 luglio a Città della Scienza nell’ambito della rassegna Movies Music and Stars sarà proiettato il film “The Danish Girl” di Tom Hooper con Eddie Redmayne e Amber Heard. La proiezione sarà preceduta da un dibattito dal titolo “Il percorso transessuale oggi, le due metà del cielo” a cui prenderanno parte Antonello Sannino, Daniela Lourdes Falanga e Fabio Caruso di Arcigay Napoli.

Il film racconta la storia vera di Einar Wegener, il primo uomo in Danimarca a farsi operare per il cambio di sesso e di sua moglie Greta, una coppia di artisti danesi i cui ritratti pittorici erano molto richiesti. Un giorno accade che, in mancanza di una modella, il marito debba vestirsi da donna per un quadro della moglie. La cosa si ripeterà spesso generando in Einar i primi turbamenti sulla sua identità sessuale. Lo scandalo all’epoca fu talmente grande che lo stesso sovrano della Danimarca si sentì in dovere di annullare il matrimonio. Continua a leggere

Napoli e i suoi “mille colori” al Festival del cinema gay e lesbico di Torino

Standard

31tglffPrenderà via mercoledì 4 maggio a Torino la 31a edizione del TGLFF – Torino Gay and Lesbian Film Festival, uno dei più antichi festival glbt in Europa.

In questa edizione la città di Napoli e le atmosfere partenopee sono al centro di tre film diversi tra loro ma accomunanti dal legame con una terra che non è possibile non portarsi dentro.

“La tarantina” (che sarà proiettato venerdì 6 maggio) di Fortunato Calvino è un film documento su uno degli ultimi femminielli dei Quartieri Spagnoli, che ha passato parte della sua vita nei vicoli napoletani, memoria storica di un mondo che va ormai scomparendo.

Di un femminiello, cantastorie di una Napoli annientata dal terremoto del 1980, racconta anche Giuseppe Bucci in “Misteriosofica fine di una discesa agli inferi” (sabato 7 maggio) tratto da “Scannasurice” di Enzo Moscato interpretato a teatro da Imma Villa. Continua a leggere

Massimo Andrei racconta “Mater natura” da Iocistò

Standard

maternaturaGiovedì 31 marzo la libreria Iocisto inaugura la mini-rassegna cinematografica “Strade diverse” con il film “Mater Natura” di Massimo Andrei che al termine della serata commenterà con il pubblico il suo film vincitore nel 2005 del Premio della Critica alla Mostra del Cinema di Venezia.

Protagonista del film è Desiderio, giovane transessuale che s’innamora di Andrea che però sta per sposarsi con Maria. Sprofondato in una depressione cronica, Desiderio decide di aprire, insieme ad alcuni amici, un centro di agricoltura biologica alle falde del Vesuvio, un istituto che serva anche come luogo di cura per uomini in crisi. Opera prima dell’attore e regista partenopeo, il film racconta una storia di amore viscerale e fuori dall’ordinario attraverso un’iconografia che mescola vari stili: la sceneggiata napoletana e i film con Nino D’Angelo, Pappi Corsicato e Pedro Almodóvar. Continua a leggere

“Un bacio”, a Napoli in anteprima il film di Ivan Cotroneo

Standard

Sempre mercoledì, alle ore 20.30, il film di Ivan Cotroneo sarà proiettato in anteprima al Cinema Metropolitan (via Chiaia 149, Napoli). Il regista e il cast saluteranno il pubblico.

un-bacio-poster-ufficiale>Alla vigilia dell’uscita nelle sale, mercoledì 30 marzo alla libreria laFeltrinelli Libri e Musica di Napoli sarà presentato il film “Un bacio” diretto da Ivan Cotroneo. Insieme al regista e al cast intervengono Claudio Finelli e Titta Fiore.

I protagonisti (Lorenzo, Elena e Antonio) hanno molte cose in comune: hanno sedici anni, frequentano la stessa classe nello stesso liceo in una piccola città del nord est, hanno ciascuno una famiglia che li ama; tutti e tre, anche se per motivi differenti, finiscono col venire isolati dagli altri coetanei.

“Un bacio” è un film sull’adolescenza, sulle prime volte, sulla ricerca della felicità ma anche sul bullismo e sull’omofobia. Sui modelli e sugli schemi che impediscono, soprattutto ai ragazzi, di essere felici, di trovare la strada della loro singola, particolare, personale felicità. Continua a leggere