Sabato 5 marzo l’Italia laica in piazza per il matrimonio egualitario

Standard

ora_dirittiallametaIl Senato lo scorso 25 febbraio ha votato la fiducia al Governo sul maxi-emendamento (frutto dell’intesa tra Pd e Ncd) che modifica il ddl Cirinnà (ora senza stepchild adoption e obbligo di fedeltà). Il testo ora passa alla Camera per il sì definitivo.

Nel frattempo le associazioni lgbt hanno indetto una manifestazione nazionale in piazza del Popolo a Roma per sabato 5 marzo per ribadire le istanze di uguaglianza oggi messe in gioco, spesso con toni inaccettabili, nella discussione sulle unioni civili.

Sono invitati a partecipare non solo gay, lesbiche e trans ma anche tutta la società civile, laica e democratica per dare vita una “primavera dei diritti” e avviare una stagione che porti al matrimonio egualitario.

Partiranno autobus da Napoli, Salerno e Caserta. Continua a leggere